Aggiornamento dall'Area Tecnica del Comitato
28 maggio 2018

Venerdì 25 maggio u.s. si è svolto l’incontro con l’Ufficio Speciale Ricostruzione Lazio (USR), inerente la frazione Preta.

Nel corso della riunione, l’architetto Gazzani, vice-direttrice del suddetto ufficio, ha informato la popolazione riguardo gli esiti delle VERIFICHE geomorfologiche del territorio e sulle risultanze degli studi di MICROZONAZIONE sismica MS3.

Le risultanze dei sopraccitati studi hanno messo in evidenza che TUTTO il territorio della nostra frazione dove insistono gli immobili risulta PRIVO di zone con problematiche idrogeologiche importanti tali da inibire la ricostruzione (a meno di una piccola zona che comprende soltanto casa Cherubini, sulla via per il Sacro Cuore).

Quindi, al momento, è POSSIBILE avviare i PROGETTI di ricostruzione su tutti gli immobili inagibili.

È opportuno, comunque, considerare che tali risultanze sono frutto di soli sopralluoghi visivi eseguiti dai geologi sul territorio, con il solo supporto di mappe dei dissesti già esistenti, senza l’esecuzione di analisi in sito (carotaggi).

Ricordiamo però che le indagini geognostiche sono OBBLIGATORIE e PROPEDEUTICHE per tutti i progetti di ricostruzione e/o miglioramento.

Qualora gli esiti di dette indagini geologiche eseguite sui singoli immobili dovessero evidenziare zone di territorio con evidenti dissesti o problematiche geo-morfologiche, l’USR ha garantito un ulteriore approfondimento del tema, finalizzato ad una eventuale messa in sicurezza del territorio preventiva agli interventi.

Si allega la slide che l’USR ha proiettato all’incontro, che riassume quanto detto.

Nella tavola sono anche evidenziate le proposte di aggregato volontario (colore blu) presentate fino ad oggi. Gli aggregati volontari non marcati sulla mappa sono in via di definizione per completamento documentale.

Architetti Area Tecnica

  • mappaat